Cerca nel Sito

Consigli utili per ridurre i consumi energetici in casa

0_UZr3qZc4s7zk_A9s

Con l’arrivo dell’inverno, la gestione dell’impianto e della caldaia diventa cruciale. È utile sapere che il nostro paese è suddiviso in 6 zone climatiche differenti, ognuna delle quali è regolamentata in modo diverso a seconda della temperatura prevalente.

Ecco elencati di seguito alcuni consigli su come ridurre i consumi energetici in casa:

  • Effettuare la manutenzione periodica degli impianti

La manutenzione regolare è fondamentale, non solo per motivi di sicurezza, ma anche per evitare sanzioni. Un impianto ben regolato e in buone condizioni consuma meno e inquina di meno. Consultare il libretto uso e manutenzione della caldaia per la periodicità consigliata. Il costo per la manutenzione ordinaria varia da 60 a 80 euro, esclusi eventuali pezzi di ricambio.

  •  Monitorare la temperatura ambiente

Riscaldare eccessivamente la casa può danneggiare la salute e il portafoglio. La normativa consente una temperatura di 20 – 22°C, ma 19°C sono sufficienti per garantire il comfort necessario. Ridurre di un grado consente un risparmio del 5 – 10% sui consumi di combustibile.

  •  Utilizzare cronotermostati intelligenti

Dispositivi moderni e app associate, gestibili attraverso smartphone, aiutano a risparmiare energia regolando la temperatura e il tempo di accensione solo quando necessario.

  •  Applicare valvole termostatiche

Queste apparecchiature, installate su ogni termosifone, regolano la circolazione dell’acqua calda, mantenendo costante la temperatura impostata e concentrando il calore nei luoghi più frequentati per evitare sprechi energetici.

  •  Osservare gli orari di accensione

Il tempo massimo di accensione giornaliero è stabilito per legge e varia a seconda delle 6 zone climatiche italiane. Gli impianti dotati di cronotermostati, valvole termostatiche e ripartitori di calore possono essere attivi 24 ore al giorno.

 

  •  Installare pannelli termoisolanti dietro al termosifone

Un banale trucco per ridurre le dispersioni di calore.

 

  •  Evitare ostacoli davanti e sopra i termosifoni

Evitare di posizionare tende o mobilio davanti ai termosifoni consente di evitare dispersioni di calore e risparmiare sui consumi

  •  Isolare pareti e finestre dell’immobile

Isolare pareti e finestre può favorire ad una riduzione dei consumi energetici fino al 20%, senza contare le attuali agevolazioni disponibili che consentono di beneficiare della detrazione fiscale del 65% sul costo dei lavori effettuati per la sostituzione

  •  Modernizzare il sistema di riscaldamento

Nel caso in cui il sistema di riscaldamento utilizzi ancora una caldaia tradizionale, è opportuno valutare la sua sostituzione con un modello a condensazione per ottimizzare l’efficienza energetica. Per impianti datati, si potrebbe considerare l’opzione di un completo rinnovamento adottando nuove pompe di calore o sistemi integrati alimentati da fonti rinnovabili. Alcuni di questi interventi possono beneficiare di incentivi statali, quindi è consigliabile mantenersi aggiornati consultando le informazioni fornite da Enea e l’Agenzia delle Entrate.