Cerca nel Sito

Transazione fiscale e crisi da sovraindebitamento

sovraindebitamento

Una circolare delle Entrate fornisce una guida aggiornata sulla transazione fiscale e la composizione delle crisi da sovraindebitamento.

Con la circolare n. 19/E pubblicata ieri 6 maggio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha fornito istruzioni in merito alla transazione fiscale ed alla composizione crisi da sovraindebitamento in seguito alle modifiche normative ed agli ultimi indirizzi della giurisprudenza costituzionale e di Cassazione. In particolare, il documento di prassi chiarisce che il concordato preventivo con falcidia o dilazione dei debiti tributari è ammissibile anche se non è stata presentata la domanda di transazione fiscale e sottolinea l’intangibilità del credito Iva e del credito per le ritenute operate e non versate. Ampio spazio è poi dedicato alle procedure previste dalla Legge n. 3/2012, volte a gestire le situazioni di crisi: accordo di composizione della crisi; piano del consumatore; liquidazione dei beni. Tra i debiti risanabili rientrano anche quelli di natura fiscale, fermo restando che per l’Iva e per le ritenute è possibile la sola dilazione del pagamento.

link all’art

 

RelatedPost

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>