Cerca nel Sito

Mutui casa, +30,5% nei primi dieci mesi del 2014

Nonostante la crisi ancora forte del mercato immobiliare, nei primi dieci mesi dell’anno i prestiti alle famiglie per l’acquisto di abitazioni sono cresciuti del 30,5% rispetto allo stesso periodo del 2013. Nel periodo gennaio-ottobre l’ammontare erogato è arrivato a quota 20,2 miliardi di euro, superando il valore di 19,1 miliardi raggiunto nell’intero 2013.

Lo ha rilevato l’ABI spiegando che su novembre le indicazioni delle banche evidenziano un’attenzione crescente da parte delle famiglie. Probabilmente, a fine 2014 la crescita dei mutui sarà lievemente più elevata del 30,5% e sarà superato anche l’ammontare erogato nel 2012, pari a 20,7 miliardi.

SI STABILIZZANO I PREZZI DELLE CASE. Risultano ancora in calo o prezzi delle abitazioni, ma negli ultimi trimestri ci sono segni di stabilizzazione che lasciano intravedere un possibile cambio di tendenza. A luglio-settembre le transazioni di unità immobiliari sono tornate a crescere a quota 206.945 (+3,6% annuo), dopo parecchi trimestri in caduta libera interrotti solo nei primi tre mesi del 2014 da un primo debole segno positivo (+1,6%).

CALA LO SPREAD E AUMENTANO LE SURROGHE. Con i tassi d’interesse ai minimi, la percentuale di mutui a tasso variabile è passata dal 70% al 79% del totale. Con il calo degli spread si è registrata anche una crescita delle surroghe, soprattutto nel periodo più recente. Le surroghe sono comunque solamente il 3% circa sul totale dei finanziamenti.

PRESTITI A TASSO VARIABILE, SI RIALLINEANO I TASSI TRA ITALIA E AREA EURO. Il calo degli spread sta inoltre favorendo un riallineamento dei tassi tra Italia e l’area Euro sui prestiti a tasso variabile, una forbice che si era creata con la crisi del debito sovrano dalla fine del 2011.

 

http://www.casaeclima.com/ar_20472__ITALIA-Mercato-mutui-casa-ABI-Mutui-casa-305-nei-primi-dieci-mesi-del-2014-.html

 

 

Guarda anche

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>