Cerca nel Sito

Il Bosco Verticale di Utrecht vince i Future Project Awards

bosco verticale 2019

Wonderwoods, il progetto di MVSA Architects e Stefano Boeri Architetti, si è aggiudicato il premio più prestigioso tra quelli assegnati a Cannes da MIPIM/AR.

Ieri 13 marzo, al JW Marriott di Cannes, sono stati annunciati i vincitori dell’edizione 2019 dei MIPIM/AR Future Project Awards, il premio internazionale dedicato ai migliori progetti architettonici ancora non costruiti o incompleti, organizzato ogni anno a Cannes dalla fiera di settore MIPIM (Marché international des professionels de l’immobilier) in collaborazione con la rivista Architectural Review.

Il premio più importante è andato a Wonderwoods, un progetto di MVSA Architects e Stefano Boeri Architetti, che prevede la costruzione di un Bosco Verticale residenziale alto 90 metri nel nuovo Healthy Urban Quarter di Utrecht. La torre di Wonderwoods ospiterà sulle sue facciate circa 10.000 piante di diverse varietà, l’equivalente di un ettaro di bosco, e conterà circa 200 appartamenti di varie tipologie: un’esperienza avanzata di forestazione urbana e di coabitazione tra città e natura, che replicherà il successo del “Bosco Verticale” già progettato e costruito a Milano.

In totale sono 15 i progetti premiati nelle varie categorie della competizione – si va da Big Urban Projects a Sports & Stadiums, da Tall Buildings a Regeneration & Masterplanning – tra cui spiccano il nuovo acquario di Oslo, progettato da Haptic Architects (vincitore nella categoria Cultural Regeneration), e il Centro Civico di Sadra, in Iran, progettato da Nextoffice: un complesso di edifici ispirato alla tradizione e pensato per amalgamarsi perfettamente con l’ambiente circostante (vincitore nella categoria Civic & Community).

Il premio per il miglior progetto sostenibile è andato a The Arbour, un progetto in collaborazione tra Moriyama & Teshima Architects e Acton Ostry Architects, che farà nascere un nuovo hub educativo per il George Brown College di Toronto, trasformando lo skyline della città canadese con un’alta struttura in legno alimentata da fonti di energia rinnovabili.

link all’art.

Guarda anche

Share This Post