Cerca nel Sito

L’Uniat si unisce alla protesta contro la discarica di Riano

Il Presidente F. Pascucci lancia l'allarme e propone una verifica adeguata.

COMUNICATO STAMPA

10.10.2011 Il sindacato degli inquilini Uniat Uil si schiera contro la decisione del prefetto e commissario di governo Giuseppe Pecoraro di aprire una discarica nella zona di Quadro Alto a Riano, protesta che ieri ha portato duemila persone a sfilare in corteo.

Il Presidente Nazionale Uniat Fabrizio Pascucci lancia l’allarme e dichiara: ‘E’ una decisione politica non supportata da pareri geologici e scientifici, mentre sarebbe interessante capire in base a quali criteri è stato individuato il sito per la realizzazione della discarica.

Noi proponiamo – aggiunge Pascucci – di verificare attraverso la richiesta di un parere tecnico-scientifico la fattibilità del progetto e l’impatto ambientale che ne deriverebbe, temiamo che la discarica possa comportare gravi danni alle falde freatiche e al Tevere, vicinissimo al sito prescelto. Per questo siamo contrari e chiediamo di valutare attentamente tutte le possibilità.’

‘Sappiamo benissimo – conclude il Presidente -  quanto sia urgente affrontare nel Lazio i problemi e le questioni relative allo smaltimento rifiuti, ma convinti che questa non sia una risposta adeguata, invitiamo le istituzioni a considerare con attenzione gli effetti sull’ambiente ed sul contesto sociale che da tali decisioni deriveranno.’

Guarda anche

Share This Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>